Servizio di Identificazione delle Varietà di vite

Principali caratteristiche del servizio erogato

Il CREA - Centro di ricerca per la viticoltura di Conegliano (TV) (CREA-VIT) svolge analisi molecolari (genotyping) finalizzate all’identificazione varietale delle viti (Vitis spp). Le basi tecnico-scientifiche di questa attività sono state sviluppate negli anni ’90 con la messa a punto dei marcatori microsatellite (SSR). A partire dal 1993 gli SSR sono diventati, nell’arco di poco più di dieci anni di ricerca e di sperimentazione, i marcatori del DNA più popolari nel settore dell’identificazione delle varietà di vite a livello mondiale. Il CREA-VIT è stato fra i pionieri di questa piccola rivoluzione nel settore, partecipando ad importanti progetti di respiro internazionale, quali il VMC (Vitis Microsatellite Consortium) ed i progetti europei Genres081 e GrapeGen06. L’intuizione più importante maturata nel CREA-VIT è stata quella di lavorare per costruire un archivio (DB) di profili molecolari, che oggi consente al nostro Centro di essere un valido interlocutore sia per i colleghi di altri istituti di ricerca, italiani e stranieri, sia per i privati. Il DB molecolare è in continuo aggiornamento attraverso i flussi di campioni che arrivano sia dalle collezioni del CREA-VIT, sia da altre parti dell’Italia (Calabria, Sicilia, Basilicata, Puglia, Friuli Venezia Giulia, Toscana, …), nonché da altri Paesi (Grecia, Montenegro, Armenia, Georgia, Germania, Francia, Malta, …). Da queste premesse è nato il SIV (Servizio di Identificazione delle Varietà di vite): l’identificazione del vitigno incognito avviene attraverso il confronto del suo profilo molecolare con quelli presenti nel DB molecolare; i tempi sono rapidi. Il SIV utilizza 11 marcatori SSR, sette dei quali condivisi a livello internazionale ed evidenziati in grassetto: VVS2, VVMD5, VVMD7, VVMD27, VVMD28, VrZAG62, VrZAG79, ISV2, ISV3, ISV4 e VMCNG4b9. Con questo set di marcatori, la probabilità che due vitigni diversi abbiano lo stesso profilo molecolare per caso è prossima allo zero. Pur non essendoci ancora l’obbligatorietà, l’utilizzo dei marcatori SSR è suggerito nel Decreto del 24 giugno 2008 (GU n. 195 del 21-08-2008, Modifica del protocollo tecnico di selezione clonale della vite) nell’allegato 1, al punto 5. Inoltre, anche se il Decreto 06 ottobre 2004 (GU n. 16 del 21-01-2005, Requisiti da accertare, in sede di prove ufficiali, per l’esame delle varietà di viti, ai fini dell’iscrizione nel Registro nazionale delle varietà di vite) non contempla il genotyping, nella pratica la documentazione è integrata con il profilo microsatellite. Si sottolinea il fatto che il profilo microsatellite, con i sette SSR evidenziati sopra, è stato aggiunto alla lista dei descrittori delle varietà di vite della scheda O.I.V. (Office International de la Vigne et du Vin), che ha valenza internazionale.

Modalità di erogazione

L’utente contatta il CREA-VIT per telefono o per e-mail, quindi presenta richiesta scritta di prestazione del servizio alla Responsabile del SIV. L’istanza è accolta con risposta scritta, indicando le modalità di prelievo e di consegna del campione al laboratorio, nonché i costi del servizio. Qualunque organo della pianta può essere analizzato: germoglio, foglia adulta, legno, radice, grappolo. Il campione consegnato al laboratorio è così processato: direct-multiplex PCR (amplificazione di 11 marcatori SSR contemporaneamente, a partire da DNA non purificato), elettroforesi su Genetic Analyzer 3130xl dell’Applied Biosystems, lettura del profilo con software GeneMapper, confronto del profilo incognito con il DB molecolare del CREA-VIT, identificazione del campione, certificazione dei risultati conseguiti firmata dalla Responsabile del SIV. Spedizione della certificazione ed emissione della fattura.

Tipologia di utenza che usufruisce del Servizio

Vivaisti (italiani e stranieri), viticoltori, università, scuole superiori, enti di ricerca (italiani e stranieri).


Per informazioni

CREA-VIT
via Casoni 13/a
31058 Susegana (TV)
Tel 0438-439167
Fax 0438-738489

Depliant PDF sul servizio